• Stage di eccellenza per gli allievi AssoAPI

Ceaitalia – Circuito Eccellenze Alimentari Italia, nasce da un progetto di AssoAPIDIVISIONE FORMAZIONE con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze italiane del settore alimentare.

Le imprese artigiane, infatti, costituiscono da sempre l’ossatura del sistema economico italiano. In particolare, gli artigiani del settore alimentare sono il simbolo di uno stile di vita unico al mondo: lo stile italiano.

 

Ad oggi, le aziende del circuito Cea sono più di mille tra pizzerie, panifici, ristoranti, catene alberghiere e turistiche, come Valtur e Bluserena, pasticcerie e gelaterie.

 

New entry,  la gelateria il Gelatario di Roma. Con le sue tre sedi nella Capitale, dal 2012 è premiata dai suoi clienti con il Certificato di Eccellenza TripAdvisor e da Agrodolce e Il Gastronauta, che la considerano tra le 10 migliori gelaterie romane.

Il progetto del 2010 dei tre amici: un avvocato, un manager ed un maestro gelatiere nelle persone di Luca Pascucci, Matteo e Norberto Di Giacomo, a distanza di sei anni, è risultato vincente e per questo è stata scelta come sede stage per la nostra allieva del corso di gelateria Erika Mazzotti.

Giovane e dinamica, curiosa e preparata, dopo la fase e-learning curata dal maestro Salvo Lenza, ha iniziato il suo stage d’eccellenza. Ad un mese dall’inizio, Erika ci racconta del suo lavoro in gelateria.

 

“Dal 4 aprile ho iniziato lo stage al Gelatario  nella sede di Cinecittà. I tre  proprietari sono gentili e sempre disponibili, così come tutto il personale. Mi trovo benissimo e ringrazio voi di AssoAPI per questa opportunità. 
 

La prima settimana di stage è trascorsa all’interno del laboratorio di Via Tuscolana. Mi hanno spiegato i diversi tipi di lavorazione come:  gelati allo stecco e ghiaccioli alla frutta, cremini, maxi bon, cioccogel, cannoli, croccanti, cestini e poi torte gelato granite al caffè e fragola e naturalmente il gelato. Da subito hanno testato le mie competenze facendomi preparare qualche torta con base di biscotto e strati di gelato, lasciando a me anche la decorazione. Sono poi passata alla preparazione dei biscotti gelato. Inserivo il gelato in stampi di silicone e adagiavo, in superficie, il biscotto. Il tutto veniva inserito in abbattitore e, a gelato congelato, lo toglievo dagli stampi per sistemarlo.

         

In questo mese mi è capitato anche di preparare cose più semplici, come i cannoli. Riempivo la cialda con il gelato, utilizzando la sac a poche, e dopo il solito passaggio in abbattitore, li decoravo immergendoli nel cioccolato fuso o in granelle di pistacchio e nocciole.

Ma sono i gelati la mia passione. È mio compito pesare gli ingredienti, inserirli nel mantecatore, spalettare e inserire il tutto nella carapina. Anche se ho iniziato a fare qualche ghiacciolo alla frutta come fragola, cocco, mango, il mio posto al momento è nel reparto pastorizzazione, pertanto mi occupo prevalentemente di basi, dalla bianca, alla gialla, fino al cioccolato”.

Il primo mese è passato, cosa farà nei prossimi la nostra Erika? In attesa di scoprirlo, le facciamo un grande in bocca al lupo. 



 

Questo sito usa i cookies anche di terze parti per migliorare la tua navigazione e per il suo corretto funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

      Maggiori dettagli